2009. szeptember 18., péntek

Nèhàny egyszeru mondat az igeragozàshoz

Forditanivalò, avagy pèldamondatok:
Io abito a Milano. Tu dove vivi?
Andiamo a scuola domani, ma solo noi, bambini, la mamma ed il papà vanno al lavoro. Il nostro cane non va da nessuna parte.
Ora chiamo Paolo e gli chiedo quando arriva il suo treno. Così vado ad aspettarlo alla stazione e lo porto direttamente a casa con la mia macchina.
Ascoltare musica è il mio passatempo preferito.
Entra pure, sono in casa e ti aspetto da tanto tempo!
Mentre io faccio la torta, tu fai la crema, e dopo lo montiamo insieme.
Mio fratello frequenta la terza bi (3B). Io sono solo alla prima elementare.
Gli orsi lavatori sono animali simpaticissimi, lavano tutto, la verdura e la frutta, prima di mangiarli.
Ascoltami, ti spiego, a me non piacciono i gatti, ne i cani, non mi puoi obbligare di accarezzarli!
Suonano alla porta, o lo sento solo io?
Vado a visitare la mia vecchia zia, la sorella di mia madre, e visto che abitano accanto, visito anche mia cugina e la sua famiglia.
Resta qui, non te ne andare! (az ige "andarsene", a "restare" felszòlitòmòdban van)
Professore, tutti ci scusiamo per il nostro comportamento.
Buttate questi vecchi vestiti, non li vuole nessuno!


Egy kis zene, napsugàr fàradt oszi lelkunknek (Negrita: Gioia infinita), nèhol spanyolul van, ne ijedj(-etek) meg:



L’onda lunga dell’asfalto schiaccia le parole,
sguardi persi oltre i vetri, oltre di noi…
il ritorno porta addosso mal di testa e mal d’anima,
nei silenzi ognuno piano fruga dentro di se..

Dal koma proverò a riemergere,
nelle nebbie mie lisergiche,
omadonna che ora era,
era oggi o ieri sera?
20 notti e poco giorno…
me le sento ora che torno…
ora che la fiesta è andata,
pace amore e GIOIA INFINITA…
(Como un rio, como el mar, como el sol)…
GOIA INFINITA…
(Luz de luz mata mi dolor)…
GIOIA INFINITA
(Como un rio, como el mar, como el sol)…
…INFINITA
(Luz de luz mata mi dolor)…

Pagherei per questa vibra buona,
per averla sempre quando uno suona,
porto dentro quei sorrisi, le parole, gli sguardi, i visi.
E qualcuno ancora si stupisce del fuoco sacro che ci unisce,
scosse forti dell’anima che nessuno scorderò più!
E questo il Bardo lo sa, lui illumina le città,
cantando si dimena, un W alla strada e un W all’amicizia vera,
che è una cosa rara, che un oceano ci separa,
brindo a voi e a questa vita,
pace amore e GIOIA INFINITA…
(Como un rio, como el mar, como el sol)…
GOIA INFINITA…
(Luz de luz mata mi dolor)…
GIOIA INFINITA
(Como un rio, como el mar, como el sol)…
GIOIA INFINITA
(Luz de luz mata mi dolor)…

(senti Roy come spacca con la tromba
questa è la ricetta della buena onda
senti la tromba,piega la bomba,piega la bomba…)

brindo a voi e a questa vita,
pace amore e GIOIA INFINITA…
(Como un rio, como el mar, como el sol)…
GOIA INFINITA…
(Luz de luz mata mi dolor)…
GIOIA INFINITA
(Como un rio, como el mar, como el sol)…
GIOIA INFINITA
(Luz de luz mata mi dolor)…

Dal koma proverò a riemergere,
nelle nebbie mie lisergiche,
omadonna che ora era,
era oggi o ieri sera?
20 notti e poco giorno…
me le sento ora che torno…
ora che la fiesta è andata,
pace amore e GIOIA INFINITA…
GIOIA INFINITA…
GIOIA INFINITA…
GIOIA INFINITA…

(senti Roy come spacca con la tromba
questa è la ricetta della buena onda
senti la tromba,piega la bomba,piega la bomba…)

1 megjegyzés:

  1. Kata köszönöm! remélem mielőbb lesz időm a mondatokat lefordítani. Szép feladat:-D

    VálaszTörlés